< /tr>

Metodo e Strumenti

Ogni docente si impegna a realizzare il proprio insegnamento secondo i seguenti criteri didattici ed educativi:

-Il momento della spiegazione, non solo orale, ma, in taluni casi, sostenuta da mezzi che la rendano più efficace (proiezione di diapositive, filmati, giornali, ecc.).
-Il momento della lezione dialogata, la discussione libera, il lavoro di gruppo, l'insegnamento individualizzato.
-L'esercitazione scritta o pratica, graduale e controllata.
-Lo studio sui testi scolastici o su altre fonti, anche informatiche.
-La guida alla realizzazione di schemi, mappe concettuali, appunti, scalette, cartelloni e di quant'altro possa favorire la corretta memorizzazione dei contenuti affrontati.
-La verifica orale e quella scritta o pratica a conclusione di ogni unità didattica, per rilevare competenze, abilità e contenuti raggiunti in relazione agli obiettivi prefissati.
-
L'introduzione degli alunni alla realtà in tutti i suoi fattori e con atteggiamento sempre positivo, onde favorire un approccio allo studio motivato, creativo e responsabile.
-Offrire ai ragazzi un'ipotesi di affronto della vita che sia coerente con le finalità della scuola e aiutarli a verificarla criticamente, cioè cogliendone le ragioni.
-La richiesta del rispetto del regolamento scolastico, sintesi di norme che caratterizzano una convivenza rispettosa, pacifica e operosa.
-Il sistematico rapportarsi al Consiglio di classe, inteso come momento di programmazione, analisi e valutazione collegiale.
-L'impegno a contatti frequenti con le famiglie, non solo per informarle regolarmente sull'andamento didattico e disciplinare dei ragazzi, ma perché collaborino alla comprensione e alla formazione della loro persona.